vacanze brasile

 

Crociere in barca a vela in Guadalupe

Crociere in barca a vela a Iles les Saints, Marie Galante, Dominica

vacanze a velaTrascorrendo le vacanze ai Caraibi in barca a vela, una crociera alle Guadaloupe è una tappa obbligata. Si tratta di un'isola delle Antille di amministrazione e lingua francese, formata da Grande Terre e Basse Terre - le due isole principali - divise soltanto da uno stretto canale naturale di 5 km conosciuto come Riviere Salée, e dalle isole più piccole di Les Saintes, Marie Galante e Desirade. 

Le coste nord di Grande Terre in particolare, sono l'ideale per una crociera in barca a vela: i paesaggi sono meravigliosi e le spiagge poco frequentate dalle folle di turisti che prediligono le coste sud. Tra queste, Plage du Souffleur e una serie di altri lidi che si estendono fino alla Pointe de la Grande Vigie. La selvaggia Anse Laborde e la plage de la Chapelle ricca di palme sono l'ideale per trascorrere qualche ora ad ammirare i fondali limpidi e i pesci colorati. Poi c'è la costa di La Moule molto amata dai surfisti e ancora, proseguendo verso la Pointe des Chateaux, la Grande Anse des Salines perfette per un bagno. Da non sottovalutare infine l'Anse à la Gourde, l'Anse à l’Eau e l’Anse Tartare, quest'ultima eletta negli anni 70 una delle più belle spiagge naturiste del mondo grazie alla sua posizione.

Proseguendo nella vacanza in barca a vela, si puó navigare per 7 mg a sud della Guadalupe, Les Saintes, piccolo arcipelago formato da nove isolette. Nota in tutto il mondo per la sua bellezza è l'Anse du Bourg, una piccola baia che ricorda un po' Rio e il suo Pan di Zucchero. Le uniche due isole abitate, le principali, sono quelle di Terre de Haut e Terre de Bas, collegate fra loro da 15 minuti circa di viaggio in traghetto.

Per il loro carattere piuttosto selvaggio, le isole di Les Saintes, offrono paesaggi incontaminati, scorci mozzafiato sull'arcipelago e sulla vicina Dominica e spiagge favolose.  Esplorando in barca a vela queste zone, gli appassionati potranno dedicare alle immersioni un po' di tempo: i fondali sono i migliori della Guadalupe. Tra questi Le Sec-Paté, forse il più noto in tutti i Caraibi. Tra le spiagge più belle invece c'è il Pain de Sucre, una baia con palme da cocco indicata per lo snorkeling; Pompierre, spiaggia di sabbia chiara con palme e raisinier, attrezzata con tavoli da picnic e non lontani snack bar e ristoranti; Grande Anse a Terre de Haut, una spiaggia lunga 1 km perfetta per il kite-surf ma dove, per le forti correnti, il bagno è vietato.

E poi quella che è la terza per estensione tra le isole delle Antille, l'isola di Marie Galante, conosciuta come isola dei cento mulini. A circa 30 km dalla Guadeloupe, ha forma tondeggiante, è ricca di colline e di scorci meravigliosi. Potendola ammirare durante una crociera in barca a vela, è consigliabile costeggiare l'isola a nord, dove si potranno vedere le alte falesie e le foreste verdissime, ma lungo tutto il suo perimetro si noteranno anche le spiagge da cartolina, quasi deserte. Ammirando Marie Galante dal mare si avrà quasi la sensazione che il tempo si sia fermato. 

Infine merita una visita anche la Dominica il cui nome ufficiale è Commonwealth of Dominica e dove la lingua parlata è l'inglese. Poco frequentata dai turisti, l'isola è ideale per chi vuole circumnavigarla durante una crociera in barca, per i naturalisti e per i subacquei. Le immersioni sono particolarmente consigliate sulla costa sud occidentale, con esattezza nella baia di Scotts Head. Al contrario di tutte la altre isole, la Dominica non è frequentata per le sue spiagge anche se una famosa c'è ed è la baia di Batibou, sulla costa orientale e ventilata. 

La Dominica, conosciuta anche come "isola della Natura", è nota soprattutto per il suo suggestivo entroterra con foreste pluviali da cartolina, sorgenti termali e molti corsi d'acqua che creane cascate su pareti rocciose impervie e aspre. Interessante è anche la fusione di culture: tradizioni indigene, francesi e britanniche in un mix di sapori affascinanti e particolari.